Previous Image
Next Image
L’attuale Cassa Mutua Aziendale è nata con atto costitutivo del 6 dicembre 1968 a seguito dell’accordo fra le Organizzazioni Sindacali e l’allora Servizio Sanitario della “Società Terni per l’Industria e l’Elettricità S.p.A.” il quale, a fronte della trattenuta dei contributi di legge previsti per l’assistenza malattia, forniva l’assistenza sanitaria in forma diretta ed indiretta nei confronti del solo personale impiegatizio (in sostituzione dell’Istituto Nazionale Assistenza Malattia). Successivamente, con l’accordo sindacale del 1997, sono state estese al personale operaio ed ai dipendenti delle società partecipate le prestazioni sanitarie erogate dalla Cassa Mutua Aziendale.
Leggi tutto

Regolamento

4 PRESTAZIONI

Le prestazioni possono essere erogate in forma diretta dal Servizio Sanitario della

Cassa Mutua o in forma indiretta tramite contributi economici sulle prestazioni

effettuate all’esterno integrative di quelle dovute dal Servizio Sanitario Nazionale.

4.1 Le prestazioni erogate indirettamente riguardano:

. le degenze, comprese le cure e gli accertamenti

. gli interventi chirurgici

. le cure odontoiatriche

. le visite specialistiche

. le protesi, occhiali o lenti a contatto

. gli accertamenti strumentali e gli esami di laboratorio

. ogni altro intervento che si renderà necessario, in relazione al livello delle prestazioni a carattere generale ed alle possibilità di gestione della Cassa Mutua medesima.

4.2 Sono escluse dall’ assistenza :

a)    le prestazioni di medicina generale e pediatrica (comprese quelle omeopatiche);

b)    i medicinali e relativi ticket, compresi gli omeopatici,  tranne i vaccini antiallergici;

c)    le spese inerenti le cure dimagranti, i prodotti di erboristeria, i prodotti galenici, le sedute di aerosolterapia e le terapie iniettive (vedi 4.4) anche se praticate da personale paramedico;

d)    gli interventi terapeutici eseguiti da personale o istituti non abilitati all’esercizio dell’arte medica;

e)    le spese di viaggio, alberghiere e di accompagnamento;

f)     i trattamenti estetici di qualsiasi tipo (chirurgico, fisioterapico o farmaceutico),

g)    le vaccinazioni sia obbligatorie che facoltative;

h)    l’acquisto e il noleggio di apparecchiature sanitarie (aerosol, vibratori, cyclettes, stampelle, termometri, glucometri, ecc.);

i)      tutte le prestazioni sanitarie non collegate direttamente ad eventi morbosi (check-up preventivi, visite per patenti, porto d’armi, sport, ecc.)

j)      le ecografie, le terapie fisiche, l’agopuntura (vedi 4.4)

4.3 Il Consiglio si riserva di subordinare il rimborso a controllo medico preventivo  e/o successivo. In particolare, per gli interventi chirurgici – o con utilizzo di laser – sia ambulatoriali che con ricovero, è richiesta l’autorizzazione preventiva della Cassa Mutua, la quale potrà avvalersi anche di consulenti esterni.

4.4 Le prestazioni erogate direttamente dal Servizio Sanitario della Cassa Mutua sono alternative a quelle rimborsabili per via indiretta, ad eccezione delle:

  • ecografie
  • terapie fisiche sia a corpo libero che manuali e strumentali, che potranno essere  usufruite per non più di tre cicli l’anno, ad eccezione di quelle riabilitative a seguito di infortuni .
  • terapie iniettive (a titolo esemplificativo e non esaustivo: intramuscolari, sclerosanti, ozonoterapia etc.)
  • agopuntura

per le quali non è previsto alcun rimborso se eseguite all’esterno.

Le prestazioni erogate all’esterno da specialisti che operano all’interno del Servizio Sanitario della Cassa Mutua non sono rimborsabili.



Download Allegati
News Chiusura 30 Aprile 2018
News Chiusura 05 Gennaio 2018
News Chiusura Dicembre 2017