Previous Image
Next Image
L’attuale Cassa Mutua Aziendale è nata con atto costitutivo del 6 dicembre 1968 a seguito dell’accordo fra le Organizzazioni Sindacali e l’allora Servizio Sanitario della “Società Terni per l’Industria e l’Elettricità S.p.A.” il quale, a fronte della trattenuta dei contributi di legge previsti per l’assistenza malattia, forniva l’assistenza sanitaria in forma diretta ed indiretta nei confronti del solo personale impiegatizio (in sostituzione dell’Istituto Nazionale Assistenza Malattia). Successivamente, con l’accordo sindacale del 1997, sono state estese al personale operaio ed ai dipendenti delle società partecipate le prestazioni sanitarie erogate dalla Cassa Mutua Aziendale.
Leggi tutto

Regolamento

2 PERDITA  DELLA  QUALITA’ DI ISCRITTO

2.1  Si decade dal diritto di iscrizione alla Cassa Mutua per :

. recesso

. morosità

. perdita del requisito per l’adesione (risoluzione del rapporto di lavoro)

2.2 La perdita della qualità di iscritto comporta la cessazione degli interventi economici e delle prestazioni erogati dalla Cassa Mutua sia a favore dell’iscritto che dei familiari.

Il Consiglio di Amministrazione potrà autorizzare la continuazione della cura in forma diretta iniziata precedentemente il momento del recesso, fermo restando l’obbligo di corrispondere la contribuzione per il periodo di continuazione della cura.

2.3 Il recesso deve essere comunicato per iscritto al Presidente della Cassa

Mutua con un preavviso di mesi due. In tale periodo resta fermo l’obbligo di pagare i contributi previsti.

2.4  Il socio che ha esercitato il diritto di recesso non ha più la possibilità di essere iscritto alla Cassa Mutua.



Download Allegati
News Chiusura 30 Aprile 2018
News Chiusura 05 Gennaio 2018
News Chiusura Dicembre 2017